Featured Stories
Natoque non, Quisque in porttitor! Tortor magna dolor, aliquam tellus iaculis Suscipit lorem tristique The First Featured Article

Incidente sul litorale di Petrosino

Succede, può capitare, il 7 aprile 2018. Succede a Petrosino. Accade per la distrazione di un giovane che dimentica di tirare il freno a mano della propria autovettura.

Cerimonia di premiazione del secondo bando "Cosa vorrei nella mia città" - A cura di Rosalba Pipitone

Si è svolta giovedì 6 aprile 2018 la cerimonia di assegnazione del premio del secondo bando del concorso Cosa vorrei nella mia città rivolto agli studenti dell’Istituto Tecnico per Geometri di Petrosino. Il bando, alla seconda edizione, è stato fortemente voluto dal dott. Franco Spedale, Presidente del Consiglio di Amministrazione della società CARMECCANICA s.r.l., per commemorare la scomparsa della moglie Paola Bonanomi

Sulla difficoltà di leggere - A cura di Vladimir D'Amora

Perché il leggere, se non se ne colga la distanza che lo tenga in un contatto con interpretare - perché il leggere rischia sempre di essere una pratica di perdita? Come un operare perso proprio per quanto si deve riuscire a mettere da parte nel leggere: proprio perché una lettura si fonda su dei presupposti?

Presentazione di La più amata di Teresa Ciabatti - A cura di Rosalba Pipitone

Si è svolta a Marsala nel complesso monumentale San Pietro la presentazione di La più amata, libro di Teresa Ciabatti, finalista al Premio Strega 2017. A introdurre il giornalista Renato Polizzi e l'assessore alla pubblica istruzione e alle politiche giovanili Anna Maria Angileri con i ragazzi dell'istituto Pascasino che hanno letto alcuni brani del libro.

Incidente sul litorale di Petrosino




Succede, può capitare, il 7 aprile 2018. Succede a Petrosino.
Accade per la distrazione di un giovane che dimentica di tirare il freno a mano della propria autovettura. Ma accade in una zona del litorale di Petrosino che andrebbe messa in sicurezza dato che a delimitare il tratto di litorale, c'è solo una staccionata a tratti e in condizioni disastrose per una manutenzione mai avvenuta,  una segnaletica stradale inesistente con i pali arrugginiti a sostenere non si capisce bene cosa, nessun divieto di sosta, guardrail assente.
Fortunatamente nessun danno fisico per il conducente della macchina.

Sul posto è intervenuto il corpo della Polizia Municipale di Petrosino.

Cliccate sulle immagini per ingrandirle






Continua a leggere

Cerimonia di premiazione del secondo bando "Cosa vorrei nella mia città" - A cura di Rosalba Pipitone





Si è svolta giovedì 6 aprile 2018 la cerimonia di assegnazione del premio del secondo bando del concorso Cosa vorrei nella mia città rivolto agli studenti dell’Istituto Tecnico per Geometri di Petrosino.
Il bando, alla seconda edizione, è stato fortemente voluto dal dott. Franco Spedale, Presidente del Consiglio di Amministrazione della società CARMECCANICA s.r.l., per commemorare la scomparsa della moglie Paola Bonanomi (amministratore delegato della suddetta CARMECCANICA), persona dalle alte qualità umane e strettamente legata a Petrosino, città che ha tanto amato e dove trascorreva buona parte dell’anno. Lo scopo del bando, era quello di realizzare un’idea progettuale relativa al tema sopra citato per descrivere in che modo trasformare, da futuri geometri, un’area urbana, un edifico,  un’infrastruttura nella propria città, o creare qualcosa di nuovo che possa rendere più vivibile e accogliente il Comune di Petrosino.

I criteri per l’assegnazione dei premi sono stati:

- L’originalità dell’idea progettuale
- Il rispetto delle norme urbanistiche ed ambientali
- La rappresentazione grafica del progetto
- La completezza degli elaborati (relazione tecnica, elaborati grafici con il programma di disegno Cad e plastico)

A decretare l’assegnazione dei premi è stata una commissione composta da:

- Il Dirigente Scolastico
- Docenti laureati in architettura della nostra scuola (massimo tre)
- Docenti laureati in ingegneria della nostra scuola (massimo tre)
- Dirigente dell’Ufficio Urbanistica del Comune di Petrosino
- Un rappresentante della Società Carmeccanica S.R.L. o un suo delegato
- Il docente referente del suddetto bando
- Docenti collaboratori (due)

I premi, per un totale di mille euro, sono stati così suddivisi:

- 500 euro al primo classificato
- 300 euro al secondo classificato
- 200 euro al secondo classificato

I bandi messi in palio sono in totale 5 a partire dall’anno scolastico 2016/2017.
Il dott. Franco Spedale si impegna quindi per i prossimi tre anni manifestando la volontà di creare un bando che metta in evidenza l’arredo urbano di Petrosino di cui risulta carente.

Presenti alla cerimonia di premiazione parte dell’amministrazione comunale nelle persone dell’assessore Rocco Ingianni, l’architetto Vito Laudicina, il comandante dei vigili Giuseppe Pace.

Alla cerimonia prende la parola la dirigente scolastica Grazia Maria Lisma ribadendo che “una comunità educante non può essere educante se non ci sono relazioni umane autentiche, cosa che in questa scuola c’è” e ringraziando i professori presenti e soprattutto il dott. Franco Spedale per la volontà di aver fatto dono di questi premi in commemorazione della moglie defunta, e le persone presenti a rappresentare l’amministrazione comunale alle quali viene fatta l’esplicita richiesta di accogliere in uno spazio all’interno del Comune, i plastici realizzati.

Difficile e complicata l’assegnazione del premio al primo, secondo e terzo classificato.
Ne parliamo con l'architetto e professore Manlio Gerardi, facente parte della commissione: “La commissione è stata messa in difficoltà perchè i lavori realizzati sono stati di una qualità eccellente e quindi, appunto, trovare il lavoro più bello, più realizzabile, l’idea più originale”.
Il professore Giuseppe Morsello parla di “una doppia composizione. Una prima riguardava un manufatto edilizio che poteva essere un chiosco, un ristorante, un bar, parliamo dell’elemento architettonico. Una seconda composizione riguardava l’elemento planimetrico urbanistico. Siamo quindi partiti dall’elemento piccolo all’interlotto” e si ritiene soddisfatto e orgoglioso del lavoro svolto dei suoi alunni.

Pia Vallone, responsabile della sede staccata di Petrosino, ringrazia vivamente il dott. Franco Spedale per aver scelto l'Istituto Tecnico per Geometri di Petrosino e per aver dato ai suoi alunni l'opportunità di far emergere le loro potenzialità, creatività e originalità.

Il dott. Franco Spedale si ritiene soddisfatto del lavoro svolto da tutte le parti in causa, giudicando il lavoro complesso, originale, innovativo per una piccola realtà territoriale come Petrosino e mette al primo posto le idee di questi giovani,  affida loro la speranza di un futuro migliore e più sostenibile nel Comune di Petrosino.

A fine cerimonia è seguito un rinfresco offerto dal dott. Franco Spedale.

Il dott. Franco Spedale, la professoressa Patrizia Gancitano, la responsabile della sede staccata di Petrosino Pia Vallone e la dirigente scolastica Grazia Maria Lisma



L'amministrazione presente nelle persone dell'assessore Rocco Ingianni, l'architetto Vito Laudicina e il comandate dei vigili Francesco Pace.



I plastici vincenti:





Particolari dei plastici


 

I video della premiazione:






Continua a leggere

Adotta, non comprare




Guardatelo questo video, concedetevi 03:13 della vostra vita per ascoltare le loro voci.

Non è un video divertente, non troverete animali che con le loro gag vi faranno morire dalle risate. 
Queste sono le voci e le urla dei cani abbandonati, questa è la fine che fa un cane randagio all'interno di un canile. Non ha importanza il luogo, potrebbe essere il canile di qualsiasi parte del mondo, non cambia nulla.
Gli stenti e le sofferenze a cui va incontro un animale abbandonato sono innumerevoli: mancanza di cibo e acqua, mancanza di un riparo dal freddo, parassitosi e malattie trasmissibili anche all’uomo, per non parlare della formazione dei branchi che attaccano altri cani e addirittura esseri umani. Non per ultimo, casi di morte per incidenti stradali in cui muoiono gli animali stessi e che rischiano anche i conducenti delle auto stesse. 
Per tutelare i cani dall’abbandono esiste il servizio di microchippatura, da effettuarsi entro 60 giorni dalla nascita. È una sorta di carta di identità del cane nella quale ad un codice numerico inserito nel sottocute del collo sul lato sinistro, corrispondono tutti i dati del cane, del proprietario e del veterinario esecutore, in modo da poter risalire alla sua provenienza, in caso di smarrimento o, a volte, di furto. 
Non dimentichiamo che con l’introduzione della nuova Legge sui maltrattamenti (Legge n°189 del 2004) abbandonare un cane è un reato punito dalle leggi dello Stato con l’arresto fino ad un anno o ammenda da 1.000 a 10.000 Euro.

Occorre anche siano prese delle importanti e serie misure di prevenzione e sterilizzazione. È importante comprendere che sterilizzando un animale sotto l’anno di età, è possibile contenere il numero delle nascite e operare un controllo sul territorio. Inoltre, cosa importante, la sterilizzazione permette all’animale di vivere una vita più longeva ed esente da rischi di patologie come tumori mammari e infezioni uterine.

Rivolgiamo un appello a chi ha voglia di dare amore a un animale: adottate, non comprate. I canili pullulano di animali abbandonati, in cui spesso rimangono per il resto della loro vita, senza alcuna speranza di conoscerne una diversa in cui non esistono sbarre. L’affetto che si può dare a un cane abbandonato dopo averlo salvato può davvero contribuire alla sua ripresa fisica ma soprattutto emotiva.

Rivolgiamo ancora un altro appello a chi ne avesse voglia e tempo: sul nostro sito nella colonna a destra, è presente un pulsante "Donazioni". Destineremo la raccolta fondi alle associazioni che si occupano degli animali più bisogni e ai centri veterinari che si adopereranno per mettere in atto queste misure di prevenzione con la sterilizzazione.
Oppure basterà seguire questo link:


Abbiamo anche creato un calendario per le feste natalizie, sempre con la finalità di una raccolta fondi. Chi ne volesse ricevere una copia e per maggiori info scriveteci sulla nostra mail: infometropoliszero@gmail.com






Continua a leggere