Categorized |

Giovanni Peli - Bio


















Giovanni Peli (1978), scrittore e musicista.

Pubblicazioni discografiche e letterarie, principali premi, esecuzioni e allestimenti:

2015

- Menzione d’onore al Concorso di poesia dialettale bresciana Cügianì bresà.

2014

- Pubblica il libro per l’infanzia Scappa, Gioachino! con Edizioni Il Villaggio Ribelle di David and Matthaus per la collana I Gufi.

- Pubblica per Zenzero Edizioni l’ebook per bambini Spencer&Cornicia, racconto in versi.

- Pubblica in tutti gli store digitali per le edizioni ritmo&blu l’EP Specie di spazi.

2013

- Scrive su invito della webzine Mescalina.it il pezzo Natali cruciali, inserito nella compilation natalizia Free Chrtismas 2013.

- Collabora con il compositore Lorenzo Di Vora scrivendo il testo del brano Il fiume cambia la pelle.

- Scrive per Paolo Cattaneo il testo della canzone Non ho rabbia, non ho pietà contenuta nell’album La luce nelle nuvole pubblicato da Eclectic Circus.

- Scrive per il compositore Antonio Giacometti il testo del monodramma brasiliano Kindara che risulta tra i finalisti del concorso internazionale di composizione Monodramma indetto dal Ned Ensemble.

2012

- Pubblica la raccolta in versi Il passato che non resta, con introduzione di Anna Lamberti-Bocconi, copertina di Fabiana Zanola, cura editoriale di Federica Cremaschi.

- Pubblica con Kandinsky Records l’album cantautorale dal titolo Tutto ciò che si poteva cantare.

- Il brano Cold as snow breath per soprano ed ensemble di Mauro Montalbetti con testo di Giovanni Peli viene eseguito al festival di musica contemporanea PlayIt di Firenze, trasmesso da Rai Suite ed edito da Rai Trade.

2011

- Scrive per Paolo Cattaneo i testi de Il gioco e L’uomo sul filo, contenuti nell’EP Il gioco pubblicato da Eclectic Circus.

2010

- La sua interpretazione della versione italiana della canzone di Leonard Cohen Here it is (Ecco qui di Ongaro e Poltronieri) viene inserita nel cd ”Vestito per amare” – Italian Tribute to Leonard Cohen for Cracow Event 2010.

- Esce per Kandinsky Records, nella serie di cd ad edizione limitata Eureka2, il suo primo EP ufficiale.

2009

- L’etichetta Eclectic Circus pubblica il disco di Paolo Cattaneo Adorami e perdonami in cui Giovanni Peli collabora come autore.

- Prima rappresentazione presso il Teatro Comunale di Modena della lettura-concerto per bambini Priragioniera di un mostro ventoso con musica composta ed eseguita dagli allievi del Maestro Antonio Giacometti e testo di Giovanni Peli liberamente tratto da Il GGG di Roald Dahl.

2008

- Edizioni di Latta, editore milano-newyorkese, pubblica il poemetto di Giovanni Peli dal titolo Il Principe, il Bibliotecario e la dittatura della fantasia, presentandolo alla XXI edizione della Fiera Internazionale del Libro di Torino.

2007

- Presso la Casa Museo di Cerveno (BS) si tiene la prima rappresentazione di Brèsa desquarciàda, testo dialettale di Giovanni Peli.

- Viene pubblicato per l’etichetta OmarGru di Omar Pedrini L’equilibrio non basta di Paolo Cattaneo, con testi di Giovanni Peli.

- Primo allestimento presso il Punto Einaudi di Brescia la mostra fotografico-poetica Lentofiore, raccolta di versi di Giovanni Peli basata sulle fotografie di Elisabetta Scalvini.

2006

- L’opera da camera Lies and sorrow di Mauro Montalbetti, con libretto di Giovanni Peli, vince il Primo Premio al Concorso Internazionale 4th Johann-Joseph-Fux-Competition For Opera Composition 2006 organizzato dal Music Theather Institut di Graz. Il primo allestimento, con libretto tradotto in tedesco, verrà curato ad ottobre 2007 da Alexander Irmer nella stagione operistica Sterische Erbst.

2005

- Risulta tra i semifinalisti della XVI edizione del Premio Nazionale di Recanati Musicultura – Nuove tendenze della canzone Popolare e d’Autore.

- Il suo dramma musicale In ricordo di Pier Paolo Pasolini (musica di A. Giacometti, M. Montalbetti e del Trio Giuliani) esordisce nella stagione di prosa del Teatro Curci di Barletta. Successivamente il lavoro viene pubblicato su cd dall’etichetta indipendente Terre Sommerse.

- L’editore francese Delatour pubblica Cinque visioni, brani per coro di Antonio Giacometti, con testi di Giovanni Peli.

2004

- La fiaba musicale Volevo un foglio…, di cui è librettista (musica di A. Giacometti e M. Montalbetti) vince il Primo Premio al Concorso Internazionale Un’opera per un nuovo pubblico indetto dalla Scuola di Musica di Fiesole per il trentennale della fondazione. La prima esecuzione di Volevo un foglio… si è tenuta nell’ottobre 2004 al Teatro Goldoni di Firenze, all’interno della Stagione del Maggio Musicale Fiorentino, per la regia di Francesco Micheli. Il libretto fu liberamente tratto dal libro di J. Gaarder Cosa c’è dietro le stelle?

- Risulta tra i vincitori del concorso letterario 20*4*2004 L’amore per la scrittura dà sempre buoni frutti, iniziativa editoriale ARPANet per la scoperta di giovani autori di talento. La sua opera in versi Informazioni fiammanti, scelta dallo scrittore Aldo Nove, è inclusa nell’antologia Meccano.

2001

- Viene allestita per la prima volta la scena teatrale per due attori e una danzatrice Fra voi due, con testo di Giovanni Peli, musica di Mauro Montalbetti e regia di Agostino Peli, presso la Sala S. Zenone di Brescia.

- Cantautore, dal 2001 al 2006, incide e produce autonomamente i seguenti demotape: Radiolina (2001), Meglio gatto (2001), Dice la notte (2002), Inattendibile (2002), Il contrario di tutto (2002), Icaro (2003), Nessun motivo (2003), Le tue gambe lisce tra le pagine (2003), Stanotte sono sveglio (live, 2003), Cuore di pietra (2004), Il falso eroe avanza pretese infondate (2005), Bianco e nero (2006).

1999
- Viene scelto per partecipare al Brescia MusicArt- Festival di contaminazione tra la musica e le arti, diretto da Omar Pedrini, scrivendo e mettendo in scena con la compagnia teatale gruppo NTO il monologo Pacifismo.

1998

- Pubblica la raccolta di poesie Cröda le foje – liriche civili.

- Come autore di musiche di scena collabora con la compagnia di teatro gruppo NTO dal 1996 al 2005.

1995

- Pubblica la raccolta di poesie Incolore semplicemente-Poesie blu.


www.giovannipeli.it