Un paese di carta - Laura Benedetti. Presentazione presso la Libreria Empiria


Lunedì 13 giugno, alle ore 18:00
presso la Libreria Empiria
(via Baccina 79, rione Monti, Roma)

Fiammetta Cirilli presenta il romanzo

UN PAESE DI CARTA

di Laura Benedetti


​Sarà presente l'autrice



Scheda editoriale

​Con uno stile che affascina e incuriosisce fin dalla prima pagina, Laura Benedetti scrive la storia dolce e mai sdolcinata di tre generazioni di donne che dall’Abruzzo finiscono in Maryland e in Utah.

Rinchiusi in una modesta urna cineraria, i resti mortali di Alice seguono con straniata partecipazione le vicende delle due generazioni di donne che la vecchia bibliotecaria abruzzese trapiantata negli Stati Uniti si è lasciata alle spalle.
La figlia Jane, eroina di un conformismo quasi compiuto, e la nipote Sara, imbronciata adolescente in piena crisi di crescita morale e di identità sessuale, si adoperano per rispettare le stralunate ultime volontà della matriarca emigrata, e la più giovane si offre di portarne le ceneri in Italia.
L’attende un paese diverso da quello iscritto nel suo immaginario, come diversa si rivela la figura della nonna scomparsa, in un viaggio che costringe a misurare la distanza tra passato e presente, illusione e realtà, le ragioni di chi parte e quelle di chi resta.


L'autrice

​Laura Benedetti è nata e cresciuta a L’Aquila.
Ha insegnato alla Harvard University e dal 2002 alla Georgetown University, dove attualmente è professore ordinario di letteratura italiana.
I suoi articoli spaziano dalla letteratura medievale alla produzione narrativa più recente, che ha seguito da vicino per dieci anni quale curatrice della voce “letteratura italiana” per l’Encyclopedia Britannica Year in Review.
Ha pubblicato, tra l’altro, La sconfitta di Diana. Un percorso per la “Gerusalemme liberata”, l’edizione e traduzione inglese di Esortazioni alle donne e agli altri di Lucrezia Marinella e The Tigress in the Snow: Motherhood and Literature in Twentieth-Century Italy, vincitore del Premio Internazionale Flaiano per l’italianistica.


​L'incontro su Facebook: